Upcycling e Riciclo Creativo.

Che la marmitta personalizzata fosse un oggetto cult tipicamente maschile, era noto. Meno lo è vederla utilizzata come supporto di una creazione artistica in chiave green nella Lampada Fusion Recycle di Elem, un’idea originale proveniente dalla nuova tendenza del riciclo creativo.

Il termine upcycling, con il quale è diventata famosa l’arte di riutilizzare il materiale riciclato per la produzione di nuovi oggetti d’uso quotidiano, venne coniato dall’architetto americano William McDonough e dal chimico tedesco Michael Braungart che nel loro libro “dalla culla alla culla” (cradle-to-cradle) cercano di eliminare il concetto di “rifiuto” legato agli oggetti vecchi, così che ogni cosa esistente non abbia mai una fine, ma venga reintrodotta come “materia prima” di un altro oggetto in modo che il ciclo di vita del prodotto originario sia un divenire continuo. Non più “dalla culla alla tomba” ma di nuovo alla culla, simbolo di rinascita.

La tendenza ha riscosso talmente successo che si è divulgata nel mondo esprimendo artisti come l’inglese Jane Perkins creatore della collezione “Plastic classic” composta da opere e ritratti di personaggi famosi creati con oggetti di plastica, bottoni perline ed altro, o della ceca Veronika Richterovà che ha creato sculture singolari riutilizzando bottiglie di plastica.

Il riciclo creativo diventa un ottimo modo di fronteggiare la crisi economica e di arredare i nostri spazi con accessori rigenerati, utili, low cost e originali.

Così la marmitta Fusion di Ford, ad esempio, può rinascere come Lampada Fusion di Elem e vivere all’infinito.
La Lampada si sposa ad un arredamento minimal dal gusto fortemente maschile, sportivo, legato al mondo dei motori e delle corse.

Perfetta in abbinamento con il divano realizzato utilizzando i sedili posteriori di un’automobile per chi è attratto da stili di vita forti, decisi, non inclini al relax ma in continuo movimento.